CAMERA DI COMMERCIO MESSINA – VOUCHER DIGITALI 14.0

Aiuto finanziato: agevolazioni concesse alle imprese sotto forma di voucher Investimento – minimo Importo contributo € 500,00, massimo € 3.000,00;
SCADENZA: ore 21:00 del 31 ottobre 2018 .

La Camera di Commercio di Messina ha approvato l’iniziativa “Bando voucher digitali 14.0-Anno 2018”, al fine di promuovere la diffusione della cultura e della pratica digitale nelle micro, piccole e medie imprese (MPMI), di tutti i settori economici attraverso:

● la diffusione della “cultura digitale” tra le MPMI della circoscrizione territoriale camerale;
● l’innalzamento della consapevolezza delle imprese sulle soluzioni possibili offerte dal
digitale e sui loro benefici;
● il sostegno economico alle iniziative di digitalizzazione in ottica Impresa 4.01 implementate dalle aziende del territorio in parallelo con i servizi offerti dai costituendi
PID.

Le risorse disponibili per il presente bando ammontano complessivamente a euro 60.000,00 da impegnare.

A chi è rivolto
Le micro piccole e medie imprese (MPMI) aventi sede legale e/o unità locali – almeno al momento della liquidazione – nella circoscrizione territoriale della Camera di commercio di Messina.

Caratteristiche del contributo
Le agevolazioni saranno concesse alle imprese sotto forma di voucher Investimento minimo Importo contributo massimo € 500,00 € 3.000,00
È ammessa per ciascuna impresa una sola richiesta di voucher.

Spese ammissibili
L’intensità del contributo è pari al:
● 60% dei costi ammissibili per la formazione, da sostenere in modo obbligatorio, relativa ad una o più tecnologie tra quelle previste all’art. 2 del presente Bando erogati dai fornitori descritti nell’art. 6 se le imprese beneficiarie sono medie imprese; il 70% dei costi ammissibili, se le imprese beneficiarie sono micro o piccole imprese.
● il 50% dei costi ammissibili nel caso dei servizi di consulenza in materia di innovazione, elevabile fino al 75%, a condizione che l’importo totale degli aiuti per servizi di consulenza in materia di innovazione non superi euro 200.000,00 per beneficiario nell’arco di tre anni.

Procedimento
È prevista una procedura a sportello valutativo (di cui all’art. 5 comma 3 del D.lgs. 31 marzo 1998, n. 123) secondo l’ordine cronologico di presentazione della domanda.
Al termine della fase di valutazione verranno formate le graduatorie finali in ordine cronologico di presentazione delle domande.

Per i criteri di valutazione, si rimanda al bando consultabile al seguente link:
http://www.me.camcom.it/default.asp?idtema=1&idtemacat=1&page=informazioni&action=read&index=1&idcategoria=62457&idinformazione=46748

Per ulteriori informazioni è possibile rivolgersi allo “Sportello InfoPoint Finanziamenti Europei” attivo presso il Tribunale di Patti, dal lunedì al giovedì dalle ore 09:30 alle ore 12:30.